MADAGASCAR - Travel To Wedding

Vai ai contenuti

Menu principale:

IDEE DI VIAGGIO > AFRICA
MADAGASCAR
Madagascar, la quarta isola più grande al mondo dopo la Groenlandia, la Nuova Guinea e il Borneo, é distante 400 km dalla costa est dell'Africa. L'isola é lunga 1600 km ed ha una larghezza di 600 km nel punto più largo. Ha più di 5.000 km di costa e con la sua superficie di 687.000 kmq rappresenta circa 2 volte l'Italia . Il Madagascar e’ un cocktail di paesaggi indimenticabili e spesso in forte contrapposizione: al nord troviamo una costa molto frastagliata, ricca di baie e insenature e di candide isole tropicalil; al centro troviamo un grande altipiano, una catena montuosa che si estende per tutta la lunghezza del Paese; il lato orientale invece, complice un clima umido dovuto all’incontro dell’aria umida dell’oceano Indiano con la barriera delle montagne, e’ il regno delle foreste pluviali; il litorale occidentale che si affaccia sul Mozambico ha un clima piu’ secco e vi crescono rigogliose le mangrovie; infine dirigendoci verso il sud troviamo un clima sempre piu’ arido, aree desertiche, habitat ideale per la foresta spinosa e gli alberi di baobab Poiche’ ad ogni regione climatica corrisponde un diverso tipo di vegetazione, possiamo affermare che qui esiste una flora che conta oltre 12.000 specie di esemplari tra piante e fiori. Inoltre da non dimenticare la fauna, caratterizzata da specie endemiche, tipiche del posto, come quella dei Lemuri, proscimmia, di cui esistono oltre 30 specie e il fosa, il carnivoro divenuto famoso grazie al film "Madagascar
INFORMAZIONI UTILI
DOCUMENTI E VISTI : Passaporto individuale con validità 6 mesi . Per l'ingresso in Madagascar e' obbligatorio il visto che viene rilasciato automaticamente all'ingresso senza dover produrre alcuna documentazione, ne' foto. Per un soggiorno turistico di massimo 1 mese il costo e' di c.ca 30 Euro o l'equivalente in altra moneta (soggetta a variazioni senza preavviso).

QUANDO ANDARE
Clima: Il clima e' molto variabile da località a località. Il versante occidentale ha scarse precipitazioni limitate al periodo novembre/febbraio mentre quello orientale e' caratterizzato da abbondanti piogge con possibili cicloni da dicembre a marzo. Clima tropicale con temperature da 20 gradi a 30 gradi lungo le coste, mentre nelle zone interne e negli altipiani si possono avere basse temperature che nel periodo da giugno a settembre, di notte, possono scendere fino a 8-10 gradi. Nel periodo ottobre/maggio in queste zone la temperatura puo' raggiungere i 30 gradi, con possibilità di rovesci ma di breve durata. Nel sud del paese le piogge sono rare e la scarsità delle acque si riscontra nella tipica vegetazione desertica.
COSA VEDERE
COSA VEDERE
RISERVE E PARCHI
Ben 50 Parchi e Riserve Naturali coprono il territorio del Madagascar . I primi parchi furono istituiti nel 1927, durante la colonizzazione francese per proteggere le specie animali dal rischio d’estinzione causato dal disboscamento attuato dalla popolazione in cerca di nuove terre da coltivare.

IL NORD
LE MONTAGNE D’AMBRA
Situato a circa 35 km a sud di Diego Suarez e’ un parco nazionale di oltre 18.000 ettari che si estende su un ampio rilievo vulcanico. E’ caratterizzato da un clima tropicale umido, con molte precipitazioni che rendono la foresta particolarmente lussureggiante. A causa della sua natura vulcanica torrenti e cascate sono l’elemento predominanti ed offrono panorami mozzafiato: la Cascata Sacra, la Cascata Antakarana, Antomboka, la grotta Renard sono solo alcuni esempi. Diverse specie di lemuri (7) tra cui il lemure Sanford o del bambu’, camaleonti, uccelli (71 specie di 35 endemiche), orchidee e piante medicinali rendono interessante la visita del parco.

IL PARCO DELL’ANKARANA
Situata a c.ca 100 km a sud-ovest di Diego Suarez e’ una riserva di oltre 18.000 ettari il cui paesaggio e’ spettacolare e l’atmosfera e’ quasi lunare grazie ad un particolare fenomeno carsico denominato Tsingy : un insieme di rocce calcaree erose che spuntano dal sottosuolo e che rappresentano un tesoro unico. Questo rilievo roccioso ricco di picchi, grotte, canyons, paesaggi vulcanici, fiumi sotterranei e’ impreziosito da una foresta particolarmente ricca e da una fauna interessante. Dieci specie di lemuri, 92 specie di uccelli di cui 54 endemici del Madagascar (tra cui il Mesire Varie’ uno degli uccelli piu’ rari al mondo), 13 specie di pipistrelli, camaleonti e coccodrilli. Il massiccio e’ considerato sacro dalla popolazioni locali (gli Ankarana) che vi si rifugiarono in tempi passati a causa degli attacchi subiti dalla popolazione Merina

IL CENTRO NORD

IL PARCO DI PERINET (ANDASIBE) E I CANALI DI PANGALANA
Il parco dista 140 chilometri da Antananarivo, in direzione est, sulla strada che conduce a Tamatave. Ha una superficie di 15.500 ettari ed e’ caratterizzato da una serie di colline coperte da foresta pluviale che ospitano ben 11 specie di lemuri diurni e notturni, tra cui l’Indri Indri, conosciuto come il piu’ grande tra i lemuri esistenti, e famoso per il suo grido mattutino, diverse specie di uccelli e camaleonti. Grazie al clima umido la vegetazione e’ particolarmente lussureggiante. A 3 ore di distanza proseguendo verso est si incontrano i canali di Pangalanes, che si snodano per circa 600 km e navigabili per piu’ della meta’. Si tratta di un sistema di navigazione costituito da una serie di corsi d’acqua e fiumiciattoli naturali ed artificiali, raccordati tra loro da laghetti, molto importanti per il collegamento tra i villaggi minori di questa zona. La navigazione e’ molto suggestiva perche’ i canali scorrono paralleli alla costa pertanto si osserva l’Oceano Indiano a vista da un lato e l’entroterra variopinto dall’altro.

IL SUD
IL PARCO DI RANOMAFANA
Situato nella regione degli altipiani centrali, con i suoi 40.000 ettari di estensione il Parco Nazionale di Ranomafanae’ uno di quelli maggiormente visitati da chi si reca in Madagascar.Si trova in un’area di colline tra gli 800 e i 1200 m di altezza, percorsa da numerosi corsi d’acqua. Il parco e’ infatti diviso in due dal fiume Namorana che nel suo percorso a tratti precipita in cascate impietuose. Trattandosi di una foresta di tipo pluviale la vegetazione e’ quasi impenetrabile, costituita da numerose piante della foresta primaria. Lungo i sentieri si possono ammirare numerose varieta’ di piante medicinali, macchie di bambu’ e felci giganti, palme, orchidee e piante carnivore. A Ranomafana vivono 29 specie di mammiferi, tra cui 12 di lemuri, un centinaio di specie di uccelli, rettili e tantissime farfalle. Chi partecipa alle escursioni notturne puo’ incontrare il famoso Fossa, leggendario felino del Madagascar, un carnivoro che di notte compie razzie di bestiame ai danni dei contadini della zona.

IL PARCO DI ISALO
Situato a 240 km a nord di Tulear e’ uno dei parchi piu’ interessanti del Madagascar. Si estende su una superficie di 81.500 ettari ed ingloba il massiccio di Isalo che risale al periodo giurassico. Il territorio e’ costituito da pianure erbose intervallate da formazioni rocciose e profondi canyons, scenario mozzafiato, che rappresentano l’attrattiva principale. I paesaggi sono vari e affascinanti, avvolti da una magia molto particolare, data dalle forme strane che hanno assunto le formazioni di roccia erose. Rispetto alle escursioni che si compiono in altri parchi e riserve del Paese, all’Isalo l’attrazione principale non sono gli animali; tuttavia si possono incontrare piu’ di cinquanta specie di uccelli, il lemure Catta e il lemure Sifaka. L’Isalo prevede diversi circuiti di trekking, tra i percorsi piu’ belli ricordiamo quello alle Piscine Naturali, al Canyon des Singes e il Canyon des Rats.

IL MARE

AL NORD
NOSY BE
situata a sud-est delle Comore, nel Canale di Mozambico, chiamata l'isola profumata per effetto del profumo intenso emanato da piante e fiori come caffé, cacao,frangipane, vaniglia, pepe, cannella, etc.coltivati sull'isola assieme alla canna da zucchero. La sua posizione geografica, l'essere riparata dal Massiccio del Tsaratanana, unitamente al microclima che regola le sue stagioni, fanno di Nosy Be un'isola tropicale con un clima, una fauna ed una flora eccezionali. Le coste sono continuamente interrotte da baie e insenature con spiagge deserte sulle quali le palme arrivano sin dentro il mare, mentre l'interno presenta diversi laghi vulcanici che costituiscono un’importante riserva d'acqua per le culture e gli abitanti. La temperatura é gradevole durante tutto l'anno, però nel periodo estivo (dicembre-febbraio) le piogge notturne ed il caldo del giorno provocano un'alta, fastidiosa percentuale di umidità. Nosy Be puo’ essere considerata come punto di partenza per l’esplorazione delle isole della Baia tra le quali evidenziamo:
Nosy Iranja: conosciuta come l’isola delle tartarughe che vengono a depositarvi le uova, e’ situata a 60 km a sud di Nosy Be. E’ costituita da due isole, Iranja Be (la grande Iranja) e Iranja Kely (la piccola Iranja), riunite a bassa marea da una lunga striscia di sabbia bianca di oltre 1 chilometro. Il suo mare e’ ricco di conchiglie e la barriera che la circonda ospita molti esemplari di fauna e flora sottomarina. Senza dubbio questo tratto di mare e’ uno dei piu’ belli del Madagascar.
Nosy Sakatia: luogo ideale per la pesca e' Nosy Sakatia, " l'isola delle orchidee". Nell'entroterra si puo' passeggiare attraverso giardini naturali, assolutamente spontanei, dove crescono numerose specie di stupende orchidee. In alcuni villaggi si puo' assistere e partecipare a vivaci feste, accompagnate da canti e danze.

AL SUD

IFATY e ANAKAO
Nell’estremo sud/ovest del Madagascar, la grande baia di Ifaty si trova a circa 1 ora di pista a nord di Tulear, attraversando il bush semi-desertico e la foresta spinosa. E’ la spiaggia più vicina per quanti si trovano a Tulear e offre varie soluzioni alberghiere di tutto rispetto. Il soggiorno a Ifaty è consigliato soprattutto a chi intende esplorare la meravigliosa barriera corallina, raggiungibile in pochi minuti di barca dalla spiaggia e considerata la seconda al mondo per lunghezza, che offre scenari fantastici sia per gli appassionati di immersioni sia per chi opterà per più tranquille nuotate nelle acque trasparenti del reef. La spiaggia di Anakao si trova poco a sud di Tulear, al centro della barriera corallina ed e’ raggiungibile con una barca a motore dalla spiaggia di Tulear; la navigazione lungo la costa dura circa 1 ora e mezza. Chilometri di spiagge deserte frequentate solamente dai pescatori nomadi dell’etnia Vezo. Mari stupendi, fondali corallini ricchi di pesci multicolore, una vegetazione unica di piante grasse dalle forme sorprendenti e raccomandiamo di non perdere la vista delle fantastiche isole coralline di Nosy Ve e Nosy Satrana.

AL CENTRO – EST

L’ISOLA DI SAINTE MARIE
L’ isola di Sainte Marie è un’isola granitica lunga 57 km e si trova a 8 km al largo della costa orientale del Madagascar. Rifugio di pirati tra il XXVII e il XXVIII secolo oggi ai visitatori offre spiagge orlate da palme da cocco e una lussureggiante foresta pluviale al suo interno ricca di piante anche piuttosto rare. Da segnalare a nord un’incantevole spiaggia bianca che si estende per vari km sulla Pointe des Cocotiers. Altre spiagge incantevoli si trovano sulla penisola di Amphanihy, sulla costa orientale dell’isola e a Nosy Nato.
Da luglio a settembre si possono avvistare le balene megattere che attraversano lo stretto che separa l’isola dalla costa orientale del Madagascar per partorire o per cercare un compagno. Avvicinarle in barca e immergersi in apnea in mezzo a questi magnifici animali dal carattere socievole è un'esperienza davvero esaltante.
Il periodo migliore per l’attività subacquea invece è tra agosto e dicembre: alcuni tra I punti migliori per immergersi sono quelli in corrispondenza dei due relitti che giacciono all’estremo nord e lungo la costa orientale, nei pressi di Sahasifotra. Un altro relitto di un galeone corsaro del XVII secolo è stato scoperto nelle vicinanze del porto.
I VIAGGI DEI NOSTRI SPOSI
MADAGASCAR: GRAN TOUR
Durata: 20 giorni
Località:  Antannarivo - Diego Surez - Montagne d'Ambra - Tsngy Rouge - Antisarabe - Ranomafana - Isalo - Anakao - Ifaty - Tulear
MADAGASCAR: TRAVERSATA DEL SUD
Durata: 13 giorni
Località:  Antannarivo - Antisarabe - Ranomafana - Isalo - Anakao - Ifaty - Tulear
 
Travel to, vincitore Wedding Awards 2017 matrimonio.com
Torna ai contenuti | Torna al menu